FassaWEB

www.fassaweb.net

Una porta aperta sulla Val di Fassa

Escursioni in Val di Fassa

PIAN DE FRATACES - Conca di Val - COL RODELLA


A Pian de Frataces presso l’albergo Lupo Bianco si lascia la strada, scendendo verso la spianata ghiaiosa solcata da diversi corsi d’acqua e che sino agli anni ’60 costituiva il lago artificiale di Pian de Frataces il cui sbarramento è ancora visibile a valle. Passato il ruf de Antermont ci si immette sul sentiero n. 655 (che percorre la strada forestale Col de la Pica) salendo fra i casolari e i fienili di Pradel. Si giunge al ponte sul ruf de Val (Pent de l’Ors), lo si passa proseguendo al limite del bosco fino a Costa Rossa (panchina e crocifisso). Con ampia svolta a destra si risale attraverso il bosco ad un piccolo ripiano prativo chiamato Pian de Marizanela. Si affronta un ripido ma breve tratto infossato oltre il quale si schiude la suggestiva conca di Val nota per la grande varietà di flora alpina. Tenendosi sulla sinistra la si attraversa giungendo al limite dell’ampio falsopiano (Pian de Siadoi) a m 2.000 (ore 0.45). Lo si risale lungo il bordo che rimane alto sopra la Val Salei, si continua su ben marcato sentiero a mezzacosta uscendo al Jouf de Somamont (Giogo di Sella) presso il Rifugio Valentini (m 2.213) (ore 0.30; 1.15). Da qui si va a sinistra su pianeggiante strada sterrata fino al Rifugio Salei dove inizia la salita verso la Forcela Rodela. Mentre a destra si va verso il vicino rifugio Friedrich August, a sinistra si continua la salita verso il rifugio Des Alpes. Si va verso la stazione della funivia che sale da Ciampedèl (Campitello), dove inizia il sentiero che in meno di 15 minuti permette di raggiungere la sommità del Col Rodela a m 2.484 da cui si può godere un eccezionale panorama circolare sulle Dolomiti di Fassa (ore 0.45; 2.00).

print
rating